FOTO24VIDEO242

Il prete di Bagheria: "No Eucaristia per i razzisti"

La decisione dopo l'aggressione a un ragazzo nigeriano: "Se c'è disprezzo verso l'altro, mi rifiuto di dare la Comunione"

A Bagheria, in provincia di Palermo, il parroco Fra’ Tindaro prende le difese del migrante aggredito a colpi di cric da un 25enne della zona e a Stasera Italia afferma: “La violenza sul ragazzo nigeriano è stata inaccettabile, e posso rifiutarmi di dare l'Eucaristia a chi si macchia di razzismo e intolleranza verso gli altri. È stato aggredito solo perché ha la pelle di colore diverso”. Adesso a Bagheria, il clima è teso, e la sinistra ha puntato il dito contro Matteo Salvini, reo - secondo loro - di aver contribuito ad alimentare odio e discriminazione. E sui migranti della nave Diciotti, il parroco siciliano dice la sua: “La persona è sempre la risorsa, non è mai un problema e va accolta in ogni caso”.